Share to Twitter Share to Linkedin Share to Myspace Share to Delicious Share to Google 
Aiuto
Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.
IL CALL CENTER EFFICACEIL POTERE DEI CRISTALLI


LA FORMA DEL FUTURO
Visualizza Ingrandimento


LA FORMA DEL FUTURO


Prezzo: €11.50

Chiedi un'informazione riguardo questo prodotto




LA FORMA DEL FUTURO – Raccolta di articoli ed interviste sul tema dell’integrazione scolastica
di Cristina Rocchetto
E-book Edizioni Circolo Virtuoso
Data pubblicazione: 13 Maggio 2013
ISBN: 978-88-97521-47-1
Pagine: 246
Prezzo: € 11,50


CLICCA QUI PER SCARICARE LA VERSIONE DEMO DELL'EBOOK



Abstract


La presente pubblicazione comprende una seconda ondata di interviste ed articoli scritti dall’autrice quando ormai, lasciata definitivamente la Germania, si è trovata a vivere ed operare come educatrice didattica in Italia in aiuto ai bambini con difficoltà attentive – certificati o meno come bimbi ADHD. Oltre, però, ad occuparsi dei bambini della scuola primaria e dei problemi del sostegno didattico ad un processo di apprendimento variamente compromesso da una capacità di concentrazione più fragile del desiderabile, l’autrice spazia affrontando temi legati all’adolescenza, all’orientamento nel mondo del lavoro soprattutto sociale, al maltrattamento psicologico e all’emarginazione anche familiare di minori indifesi e, di fatto, incompresi. Una raccolta intensa e densa di spunti di riflessione che ben rappresenta i campi di attività pratica, umana ed intellettuale in cui chi scrive ama muoversi e che segue la prima, dal titolo “Appartenenze straniere”, comprendente interviste ed articoli scritti, invece, dalla Germania.



Introduzione all'opera


Professione educatore: dare informazioni, indicazioni e suggerimenti concreti alla propria utenza

Nella vita io ho prima di tutto vissuto: parlare “in teoria” non mi piace. Il valore che io do all’esperienza personale ed il limite che vi riconosco è il senso su cui si basano tutta la mia esistenza ed il mio impegno etico ed intellettuale fondato su una filosofia di matrice relativistica: un mio saggio ancora inedito non per nulla si intitola “La Linea dell’Orizzonte”. Mai ho creduto e credo di potermi trascendere: io ho solo imparato a fare delle cose che ho imparato prima di tutto per me e so di me il dono che forse posso porgere ad altri. Se le mie riflessioni sull’uomo partono dal mio essermi faticosamente creata un sistema di riferimenti valoriali ed etici in contrapposizione al vuoto ed alle incongruenze esperite nella prima parte della mia vita, il mio lavoro con i bambini parte dall’essere stata innanzi tutto colpita come genitore da alcune difficoltà impreviste del figlio alla sua entrata nella scuola.
Quando si è colpiti da un imprevisto come genitori si può reagire in vari modi. I più tendono a non vedere né ammettere i problemi, talvolta per la sincera paura dell’etichettamento dei figli, ma talaltra per la ferma volontà di non mettere se stessi in discussione come genitori: se nel primo caso può essere più semplice convincere un genitore che l’etichettamento si può evitare richiamando all’intelligenza chi è disposto a vivere da persona intelligente e mantenendo come ferma priorità il diritto al futuro del figlio a costo della lotta nel presente contro la mentalità pregiudiziale di tanti, nel secondo caso il discorso si fa veramente complesso. Io cerco, con i miei articoli ed il mio operato, di fornire a genitori disposti a dare attenzione ai problemi dei figli alcune informazioni, contribuendo in vario modo alla lotta contro il pregiudizio e l’indifferenza sociale, e denunciando l’esistenza di forme di mobbing amaramente pagate da ragazzini già in posizione delicata e dai loro stressati genitori, tutti esposti all’emarginazione ed al giudizio manovrato da chi riesce a trarne un indegno vantaggio educando tra l’altro i propri figli, via esempio, a sentirsi legittimati a far da delatori, diffamare ed usare i loro compagni “difficili” come scudo ed alibi su cui poter scaricare e nascondere le proprie responsabilità. Farsi forte delle debolezze altrui è un atto di disgustosa viltà: è una grave lacuna della scuola permetterlo senza pianificare strategie di intervento efficace: come si pretende di non far perdere alla società ragazzi che sperimentano anni di ingiustizia nella propria scuola e non sognano che il momento di abbandonarla?
Ho riunito la grossa parte del mio impegno in due pubblicazioni: “Appartenenze straniere” è una prima raccolta di articoli ed interviste risalenti al periodo in cui ero ancora cittadina italiana emigrata all’estero e cominciavo seriamente ad occuparmi di temi di emigrazione, integrazione, multicultura; “La Forma del Futuro” comprende invece i miei articoli più recenti. Tra essi, quelli sul cervello degli adolescenti costituiscono, diciamo, la premessa epistemologica dalla quale io scrivo sui preadolescenti ed adolescenti, il punto di confluenza nel quale si sono incontrate le mie riflessioni sui testi di studio che mi hanno sempre accompagnata e la mia varia e variopinta esperienza personale, che partì con i dubbi e le difficoltà del mio essere stata un’adolescente senza punti di riferimento validi alla disperata ricerca di un senso di realtà su cui fondare se stessa, approdata infine alla scelta cosciente di diventare mamma ed al lavoro di educatrice per l’integrazione ed il recupero dei bimbi “stranieri” nel senso più ampio del termine: i bambini portatori di diversità. Il titolo comune che per loro ho pensato, "La forma del futuro", è diventato quindi titolo di tutta la presente pubblicazione. Io credo profondamente nel valore dell’esistenza creativa: che il titolo di raccolta contenga un messaggio di speranza un po’ per tutti coloro che ne rimarranno toccati.
Tutti i miei articoli sono nati separatamente, quindi sarà naturale qualche ripetizione di concetti che ho in parte tentato di evitare, modificandoli il meno possibile. Chiedo venia e pazienza. Ogni capitolo ha una sua introduzione, che ho solitamente preferito mantenere breve. Ringrazio le persone che sempre più mi hanno dato, soprattutto con il loro affetto e la loro stima, un grande sostegno morale in questo periodo non facile dell’avventura italiana.



Curriculum autore


Cristina Rocchetto, originaria del profondo Sud italiano, ma nata nel Nord del Paese, 16 anni di vita all’estero; mamma. Studi umanistici e pedagogici; educatrice, formatrice ed orientatrice; corsi di couselling; organizzatrice di gruppi di incontro e supporto per neomamme in difficoltà; assistente per l’integrazione dei bambini stranieri nelle scuole tedesche; laboratori creativi ed attività di recupero e motivazione allo studio per bimbi delle elementari; curatrice di una rubrica web; dall’aprile 2013 vicepresidente regionale e responsabile regionale dello sportello tutela dei diritti dei minori dell’Associazione Centro Servizi INterdisciplinare (C.S.IN) ONLUS.








Commenta su Facebook

Scrivi una recensione sul prodotto

Recensioni Clienti:

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Autenticati per poter scrivere una recensione.

Ultimo Aggiornamento: martedì, 24 ottobre 2017 11:03





Carrello Vuoto
Il carrello è vuoto.

Appuntamento

Seguici sui Social

Skype

Notizie

Catalogo

Scopri tutti i titoli pubblicati da Edizioni Circolo Virtuoso!In questa sezione potrai sfogliare il catalogo di Libri e E-book di Edizioni Circolo Virtuoso e scaricarlo in formato pdf ...

>> LEGGI TUTTO
PUBBLICA CON NOI

Pubblica con le Edizioni Circolo Virtuoso! Hai scritto un libro (narrativa, poesia, saggistica, ecc.) e vuoi pubblicarlo? Hai una grande competenza in qualcosa e vuoi trasformarla in testo scritto? ...

>> LEGGI TUTTO